top of page
Howth Cliff Cruises

L'OCCHIO DELL'IRLANDA

Inis Mac Neasáin

Irlanda celtica antica - Inis Fallon

I primi cacciatori-raccoglitori colonizzarono Howth ottomila anni fa. Li ricordiamo come i Tuatha Dé Danann e chiamarono la penisola Binn Eadair, Eadairs Peak.  Adoravano la dea della luna Danù ed Eadair era una donna importante che scelse la vetta come suo eterno luogo di riposo. I contadini/guerrieri che li hanno sfollati sono conosciuti come i Celti.  Fionn Mac Cumhail e The Fianna adoravano Binn Eadair come punto di caccia, addestramento e imbarco preferito per i viaggi internazionali.  Hanno obbligato i Tuatha Dé Danaan a mantenere una nave pronta per qualsiasi missione militare o diplomatica che potrebbe essere richiesta.  I Fianna chiamavano l'isola Inis Fallon. C'è un monumento chiamato The Ready Boat Pillar, all'estremità del West Pier, che ricorda questo primo riferimento a Howth come il porto più favorevole in Irlanda per i viaggi internazionali.  

Nel VII secolo d.C. tre uomini santi, figli di Nessan, un principe pagano della casa reale di Leinster, fondarono un monastero sull'isola. La chiesa si chiamava "Cill Mac Nessan", la chiesa dei figli di Nessan. Hanno illuminato un manoscritto sacro dei quattro Vangeli chiamato Ghirlanda di Howth. Questo è di tipo simile al famoso Book of Kells e anch'esso è conservato al Trinity College di Dublino.  Il nome dell'isola è cambiato in Inish Mac Nessan, e lo è ancora oggi in irlandese. 

I vichinghi stabilirono la loro prima base sulla costa orientale dell'Irlanda a Lambay Island nel 794 d.C. e nell'814 d.C. presero Howth e vi rimangono fino ad oggi.  Il nome Howth ha sostituito il nome Binn Eadair. Howth significa "Testa" in antico norvegese ed è così che appariva nelle loro classifiche. Ribattezzarono anche l'isola Eriùs Øy dalla dea Eriú, da cui deriva l'irlanda e l'antico norvegese per Isola Øy. 

 

In tempi più recenti

Nel 1177 Sir Armoricus Tristram, signore normanno invasore di Enrico II, con l'autorità di papa Adriano IV, combatté la battaglia del ponte di Evora e prese il nome di San Lorenzo per ringraziare Dio della sua vittoria nel giorno del santo.  Dichiarò il possesso di grandi terre e dell'Occhio d'Irlanda per diritto di conquista.   Il cattolicesimo romano fu quindi imposto alla Chiesa celtica esistente in Irlanda. La famiglia vive ancora oggi nel castello di Howth.   

Nel 1803 gli inglesi costruirono una torre Martello designata N3 per il nord all'estremità occidentale dell'Irelands Eye. Questa fortezza in miniatura era una delle 26 torri costruite in linea di vista l'una con l'altra lungo la costa orientale per respingere qualsiasi attacco dei francesi durante le guerre napoleoniche.

Nel 1852 sull'isola ebbe luogo il famigerato omicidio di Kirwan. I barcaioli avevano portato sull'isola l'artista William Kirwan e sua moglie Maria per una gita di un giorno. Tornando a prenderli, furono sorpresi quando William tentò di salire a bordo della barca da solo. Dopo una ricerca, il corpo di Maria è stato trovato lavato sulle rocce sul lato est dell'isola. All'inizio sembrò un tragico incidente, ma dopo ulteriori indagini e prove in gran parte circostanziali, William Kirwan fu condannato per l'omicidio di Maria. 

 

Oggi l'isola è un santuario degli uccelli protetto dalle direttive Habitat dell'UE e all'interno della biosfera della baia di Dublino delle Nazioni Unite. Nei mesi estivi colonie sorprendenti e significative a livello globale di uccelli marini oceanici si stabiliscono sulla scogliera nord di Irelands Eye, più spettacolare intorno a The Stack, tra cui sule, urie, gazze marine, sterne e alcuni pulcinelle di mare.  C'è una popolazione di foche recentemente contata di 130 animali residenti vicino all'isolotto di Thulla   all'estremità orientale dell'isola.  La fauna selvatica durante tutto l'anno è abbondante e include molte creature molto interessanti, tra cui cormorani, gabbiani, focene, delfini e occasionalmente balene.  Il numero e la frequenza degli avvistamenti aumenta di anno in anno. 

 

bottom of page
BOOK NOW